EASYDOWNLOAD: SANZIONATA EURO CONTENT LTD CON UNA MULTA DI 960.000 EURO PER PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE


La società dovrà pubblicare a proprie spese la delibera di condanna dell’Autorità nella home page e nella pagine di registrazione del sito wwweasydownloadinfo per impedire il perpetuarsi delle pratiche sanzionate. Ricevute oltre 5mila denunce.

Multe per complessivi 980.000 euro alla società Euro Content Ltd, titolare del sito http://www.easydownload.info, per pratiche commerciali scorrette a danno di migliaia di consumatori. Lo ha deciso l’Antitrust che ha imposto alla società di pubblicare la delibera di condanna sia nella propria home page che nella pagina di registrazione del sito, al fine di impedire la prosecuzione dei comportamenti scorretti.

Secondo l’Autorità, Euro Content Ltd, società con sede a Francoforte, avrebbe indotto i consumatori, con meccanismi ingannevoli e ricorrendo all’utilizzo di siti ponte, a scaricare dal proprio sito software, solitamente disponibili in rete gratuitamente, senza chiarire che si trattava di operazioni a pagamento. In questo modo i consumatori hanno attivato inconsapevolmente un contratto di abbonamento della durata di 24 mesi, per 8 euro al mese, che non avrebbero altrimenti sottoscritto: il contratto prevedeva il pagamento anticipato, pari a 96 euro per la prima annualità, tramite bonifico bancario.

Una volta ‘agganciati’ i consumatori Euro Content, secondo quanto accertato dall’istruttoria dell’Autorità, inviava, solo dopo la scadenza dei termini per l’esercizio del diritto di recesso, una mail con la quale esplicitava chiaramente la natura di contratto a pagamento. Agli utenti che si rifiutavano di pagare la società prima opponeva che i 10 giorni per recedere dal contratto erano ormai scaduti e successivamente minacciava il ricorso ad azioni legali e l’eventuale segnalazione del mancato pagamento ad “agenzie di credito”.

Secondo l’Antitrust Euro Content ha messo in atto due distinte pratiche commerciali scorrette: la prima consistente nel far ritenere che i software potessero essere scaricati gratuitamente, la seconda nell’esercitare un notevole grado di pressione psicologica nei confronti di chi non pagava minacciando le vie legali.

La gravità delle condotte è confermata dall’elevatissimo numero di segnalazioni, oltre 5mila, da parte di singoli cittadini, trasmesse anche tramite il Contact Center dell’Autorità, e le associazioni dei consumatori, (Codacons, Aduc, Altroconsumo, Adiconsum, Federconsumatori, Unione Nazionale Consumatori e Associazione Europea Consumatori Indipendenti).

Roma, 15 novembre 2010

Ecco il link al comunicato ufficiale ANTITRUST:

ComunicatoANTITRUST_VERDETTO15112010

 

  1. #1 di sailor36 il 18 novembre 2010 - 11:55

    Salve e grazie a tutti, soprattutto a Franco Valenzano.
    Nel mezzo del nervosismo dopo aver ricevuto il primo avviso, ho trovato un grande sollievo con questo lavoro collettivo. Bravi tutti e avanti cosi.
    Posso anche aggiungere che ho ricevuto anche una fattura stampata. Non ho nemmeno risposto dopo che avevo già mandato tutte le raccommandate.
    E fino ad oggi nessuna altra reazione. Speriamo bene!

  2. #2 di Antonio il 16 novembre 2010 - 13:58

    Buongiorno a tutto il gruppo, Grazie, Franco Valenzano e a tutti coloro che hanno reso possibile
    tutto questo, Grazie di nuovo.

  3. #3 di claudio il 16 novembre 2010 - 13:38

    Ciao a tutti
    come ho già scritto su FB io sono stato “pescato” dal sito di AVIRA scaricando ANTIVIR FREE.
    Non ho pagato, non pago , nè mai pagherò.
    Oggi gli ho inviato la lettera di disdetta con raccomandata, ieri ho inviato la mail con la lettera allegata (mi hanno già risposto che hanno affidato la pratica ad un loro dipendente e assegnagno un codice).
    Domani farò anche denuncia all’antitrust
    nel caso continuassero cosa mi consigliate? una associazione consumatori?
    un saluto a tutti ed yun grazie a quanti si sono produigati per il risultato finale.

    • #4 di rossella3 il 16 novembre 2010 - 14:04

      Claudio ma tu parli di easydownload o di downloadhtml.it???????

      • #5 di claudio il 16 novembre 2010 - 17:33

        download.html.it

        se provi a scaricare ti apre il form da compilare (è gratis!) e poi dopo un mese e mezzo ti arriva la sorpresa.

      • #6 di rossella3 il 16 novembre 2010 - 18:54

        No Claudio non è l’Eurocontent…ti invito a consultare questa pagina che spiega le note legali del sito DOWNLOADHTML.IT
        http://www.html.it/info/note-legali.php

        Accertati che il sollecito di pagamento sia pervenuto davvero da EuroContent Ltd …e facci sapere perfavore ok?

        Perchè se così non fosse, anche questo sito non rispetterebbe le regole del consumo. Ora ho fatto la stessa procedura per arrivare alla maschera di registrazione che trovate qui http://download.html.it/software/getit/8670/avira-antivir-personal-free-antivirus/ e dice chiaramente che è GRATIS.

        Ma quando ti sei registrato ti è comparsa quella schermata o questa ?

        http://www.easy-download.info/register

        Facci sapere😉

  4. #7 di Paolo il 16 novembre 2010 - 09:10

    Primo risultato, complimenti a tutti!
    Non risolve i casi personali individualmente ma è una bella vittoria ed un ottimo precedente.

    Avanti così, non molliamo mai….

    Paolo

  5. #8 di Pietro Cannavo' il 16 novembre 2010 - 06:24

    Concordo con Rossella ECC-NET ITALIA

  6. #9 di maria grazia franceschi il 15 novembre 2010 - 19:24

    Grazie, veramente grazie di tutto e particolarmente a Franco Valenzano per l’impegno con cui ha portato avanti questo lavoro. Spero che i legami di conoscenza e stima non cessino con questa felice risoluzione, ma proseguano su altri canali e per circostanze meno “pesanti” da gestire. Il Signore benidica il lavoro di tutti.

  7. #10 di Roberto il 15 novembre 2010 - 18:49

    ringrazio di cuore chiunque si sia impegnato per risolvere questo problema ^^
    e volevo chiedere solo un piccolo chiarimento…
    tutte le iscrizioni effettuate fino ad ora quindi non sono più valide o devo cmq denunciare la cosa all’antitrust ?

    • #11 di rossella3 il 15 novembre 2010 - 20:15

      Antitrust continua a raccogliere le segnalazioni, ed è bene farlo.

      Per quanto riguarda i contratti, devo dirti di no, loro non decidono a livello giuridico e non possono dare soluzioni in merito.

      Antitrust ha valutato le pratiche messe in atto da questa “società” e le ha dichiarate scorrette.

      Questo esito ci porta sicuramente molti punti a favore!!!

      • #12 di Roberto il 18 novembre 2010 - 19:34

        per la legge un contratto è nulla quando fatto in malafede , se la societa è stata sanzionata per pratiche scorrette proprio su quei contratti , comè possibile che siano ancora validi ?

      • #13 di rossella3 il 19 novembre 2010 - 08:40

        Perchè Antitrust non emette sentenze giuridiche penali, ma solo sanzionatorie vs comportamenti rivelatisi dichiaratamente scorretti, verificati ed emersi nel corso dell’istruttoria.
        Nella remotissima e sempre piu’ lontana ipotesi, di ritrovarsi noi un giorno innanzi ad un giudice di pace, questi non potra’ che non tenere conto di un verdetto così chiaro e pesante.

        Ma in ogni caso non c’è nulla di automatico.

        Un contratto è nullo quando manca la causa (ovvero la funzione economico-sociale, lo scopo che persegue in astratto chi conclude un certo tipo di contratto) dello stesso; in pratica posso godere di quel bene o fruire dello stesso servizio in modo del tutto gratuito.
        E’ anche annullabile il contratto concluso esclusivamente in conseguenza del raggiro posto in essere dall’altro contraente. (art. 1439 c.c.)
        Quando il contratto e’ nullo non occorre andare innanzi al giudice per evitare che lo stesso produca effetti. Il contratto e’ in tal caso privo di effetti per il semplice fatto di essere nullo, senza che occorra una sentenza che accerti tale invalidita’.
        Se, tuttavia, la controparte ci convenisse eventualmente innanzi al giudice per l’esecuzione di un contratto nullo, si potrà chiedere che il giudice accerti l’invalidita’ del contratto.

        E con un verdetto così pesante e chiaro da parte di Antitrust come può il giudice non tenerne conto?

        Ricordiamo inoltre che sempre nella remotissima ipotesi di trovarsi in tribunale, si potrà chiedere al giudice di prendere visione del ns modulo di autotutela.

  8. #14 di Salvatore il 15 novembre 2010 - 18:25

    Alla fine i furbi pagano sempre…e caro. Un grazie a Franco Valenzano e tutti coloro che si sono adoperati per tutti noi

  9. #15 di massimo il 15 novembre 2010 - 15:23

    sono contento anch’io del risultato ma per il recupero della somma versata cosa bisogna fare?

  10. #17 di laura il 15 novembre 2010 - 14:20

    sono contenta e fiera di essermi affidata a voi tutti che gestite questo sito ma prima ancora il gruppo di FB! complimenti. questa è l’italia che amo (nonostante le ombre suul’antitrust sollevate ieri da report…)
    laura

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: